Geospatial Big Data: Sfide e Opportunità

con il patrocinio di

logocomunenapoli

2011-12-13-logo-SGI-orizzontale-0280x0106-150x57

AgID_blue

Geospatial Big Data: Sfide e Opportunità (scarica qui il pdf)

 

AM-FM Napoli – 1.resized
AM-FM Napoli – 184.resized
AM-FM Napoli – 4.resized
AM-FM Napoli – 5.resized
AM-FM Napoli – 6.resized
AM-FM Napoli – 7.resized
AM-FM Napoli – 19.resized
AM-FM Napoli – 24.resized
AM-FM Napoli – 27.resized
AM-FM Napoli – 63.resized
AM-FM Napoli – 67.resized
AM-FM Napoli – 85.resized
AM-FM Napoli – 88.resized
AM-FM Napoli – 91.resized
AM-FM Napoli – 122.resized
AM-FM Napoli – 162.resized
AM-FM Napoli – 201.resized
AM-FM Napoli – 226.resized

 

Napoli, 27 giugno 2019
c/o Circolo Ufficiali della Marina Militare, Via Cesario Console 3 Bis:

I dati geospaziali sono sempre stati “big data”. Lo dimostra l’adozione della terminologia specialistica da parte di tutti gli operatori del settore, avvenuta senza soluzione di continuità con le metodologie e le tecnologie esistenti che la spatial data science si è trovata ad integrare in una unica disciplina. La Location Intelligence è un esempio rilevante di questa integrazione. Industria cresciuta dai 9 miliardi di dollari del 2014 ai circa 22 miliardi nel 2018 e che si stima raddoppierà ancora nel 2020. La Location Intelligence risponde a un’esigenza sempre più forte di dati molto accurati da utilizzare nei processi decisionali già consolidati o in quelli di automazione. Inoltre, il miglioramento della qualità dei dati di localizzazione ha effetti positivi sulla qualità delle soluzioni di Intelligenza Artificiale e dell’apprendimento automatico che si basano su dati di localizzazione (Geo.AI). Questa visione di crescita rapida deriva anche da un trend interessante nel settore generale dell’Informazione Geografica, dove si evidenzia il nuovo approccio partecipativo e collaborativo che gli stakeholder hanno adottato, e l’ibridazione di società di mapping, di localizzazione e di servizi basati su questi, che tradizionalmente avevano un forte rapporto di lavoro ma difficilmente un obiettivo comune. La spatial data science come ambito a sé sta quindi facendo convergere tutto ciò che riguarda i GIS e l’Analytics in un unico contesto per fornire un supporto importante alla trasformazione tecnologica in atto.
La conferenza 2019 intende proporre e condividere questa visione, promuovere il dibattito tra specialisti e portatori d’interesse rispetto alle sfide che si stanno presentando e agli obiettivi da raggiungere. I relatori, provenienti dal settore pubblico e privato, saranno chiamati a porre il focus sulle sfide più importanti e sulle priorità ritenute più significative all’interno della loro organizzazione, e al tempo stesso saranno invitati ad evidenziare dal loro punto di vista le sfide e le opportunità che andranno a delinearsi nei prossimi 5 anni nel settore dell’Informazione Geografica e le implicazioni per l’intera società.

Nel pomeriggio saranno presentate delle attività progettuali che coinvolgono soci di AMFM e sono oggetto di collaborazioni con aziende ed enti pubblici.

Programma

La partecipazione alla Conferenza è aperta e gratuita, tuttavia per questioni organizzative è gradita l’iscrizione inviando una email all’indirizzo info@amfm.it, indicando Nome, Cognome e Affiliazione

 

con il contributo di

 logo studiosit

LOGO_Beyond

Logo_Atena 

Logo_Eurisco

esri

 

Leave a Reply