Attività di Ricerca e Progetti Europei

AMFM svolge più di dieci anni attività di ricerca, principalmente nell’ambito di progetti cofinanziati dalla Commissione Europea.

AMFM in passato è stata attiva nell’ambito dei progetti europei ETEMII e GINIE che hanno rappresentato alla fine degli anni ’90 la porta di ingresso alle tematiche affrontate poi da INSPIRE e da specifici programmi di ricerca della UE. Nell’ambito di ETEMII, AMFM organizzò il workshop nazionale sui Dati di Base (Reference Data). Maggiori dettagli sono disponibili su questo sito (link) o sul sito di ETEMII (link). Nell’ambito del ben noto progetto  GINIE, AMFM ha organizzato il workshop europeo dal titolo Local to Global for Spatial Data Infrastructure. AMFM ha inoltre partecipato alla redazione del Report finale dell’evento. Inutile dire che AMFM ha precorso i tempi nel trattare argomenti caldi oggi ancora sul tappeto.

Con l’avvio delle iniziative collegate ad INSPIRE AMFM ha avuto il partenariato nei progetti :

  • eSDI-NET+   Il progetto è stato il primo che ha riunito in una rete tematica entità di ricerca , pubbliche amministrazioni ed industria per investigare la efficienza e realizzabilità delle SDI a livello sub nazionale. Il progetto di ricerca terminato nel 2009 è stato poi continuato da EUROGI ed ha prodotto un tool per la valutazione delle infrastrutture di dati territoriali denominato SAF. Esso è in uso e fornisce insieme con il relativo data base un potente sistema di verifica per le SDI.
  • EURADIN Nel progetto – che ha trattato e definito il modello dei dati dell’indirizzo fisico degli edifici secondo la normativa INSPIRE (Allegato 2) – AMFM ha condiviso la partnership con EUROGI ed ha sostanzialmente contribuito alla dissemination e verifica delle caratteristiche tecniche del modello dati messo a punto dal progetto stesso.
  • UPSIDEDOWN Il progetto ha riguardato la sicurezza delle reti infrastrutturali sotterranee, e in particolare la sicurezza e l’adeguatezza dei relativi dati spaziali. Il progetto si e’ occupato in specifico del ciclo integrato dell’acqua. E’ terminato nel dicembre 2014. La Regione Lombardia era il partner capofila.
  • GI-N2K E’ un progetto Leonardo finalizzato a mappare la domanda ed offerta di professionisti nel settore della GI e delle infrastrutture di dati territoriali. Recentemente avviato il progetto vede la partecipazione dei più autorevoli atenei europei nel settore della formazione geospaziale.