Workshop Metadati

Metadati per i dati geografici: norme internazionali ed europee adottate, esperienze italiane, strumenti di gestione

20 Ottobre 2005 – Viale Silvani 6 – Bologna

Organizzato da AMFM, con il patrocinio della Regione Emilia Romagna

Sponsorizzato da: CORE Soluzioni Informatiche, ESRI Italia, Intergraph


Premessa | Interventi | Brochure


Premessa

Alla data dell’evento la Proposta di Direttiva INSPIRE era in discussione al Parlamento Europeo. A supporto dell’implementazione di INSPIRE, la Commissione aveva definito un programma di lavoro per le azioni preparatorie che prevedeva la realizzazione di comunità di interesse: le SDIC (Spatial Data Interest Communities).  AMFM GIS Italia aveva risposto alla “Call for Expression of Interest” della Commissione e si era costituita come SDIC con il nome di SDIC AMFM_ITALIA.

La SDIC AMFM_ITALIA ha avuto come obiettivi:

  • creare awareness in Italia circa standard ed interoperabilità nell’ambito dell’informazione geografica ed in relazione all’intero iter dell’iniziativa INSPIRE;
  • discutere degli aspetti di data sharing fra livello locale e livello centrale;
  • discutere degli aspetti di armonizzazione dei dati e sistemi;
  • supportare e collaborare con i Drafting Teams (DT) di INSPIRE.

Le attività della SDIC AMFM_ITALIA prevedevano l’organizzazione di workshop e gruppi di lavoro con l’obiettivo di discutere e condividere esperienze e metodologie tra gli “attori” italiani attivi nel settore e di produrre materiale di riferimento sulla situazione italiana da fornire ai DT di INSPIRE.

Questol workshop sui metadati è stato tra le prime attività della SDIC AMFM_ITALIA. Il workshop ha aveto come obbiettivi:

  • focalizzare lo stato dell’arte e le esperienze in corso in Italia di metadocumentazione dei dati geografici;
  • produrre un documento sullo stato dell’arte e sulle esperienze in corso in Italia da far circolare e da inviare come contributo della SDIC al DT INSPIRE sui metadati.

Questo primo workshop sui metadati è principalmente orientato ad addetti ai lavori, responsabili e tecnici di enti che stanno implementato metadati con riferimento agli standard adottati.

Il workshop si è svolto in due sessioni:

  • la prima sessione è stata dedicata ad un confronto/dibattito sulle esperienze italiane di applicazione degli standard e metadocumentazione dei dati geografici; la discussione non ha riguardato le soluzioni tecnologiche, ma l’uso degli standard (quali standards, profili, schemi, etc) e rapporti con il contesto internazionale e nazionale (attività di standardizzazione, progetti europei, progetti di eGov, Repertorio Nazionale, …).
  • la seconda sessione è stata dedicata alla presentazione delle soluzioni tecnologiche adottate nelle esperienze discusse nella prima parte del WS: modello logico seguito, modalità di gestione dei metadati (RDBMS / XML,…), metadata entry (desktop, on-line), web services (entry, upload, search&retrieval, download), risorse economiche e umane impegnate.

Interventi introduttivi

  • Obiettivi e programma del WS Franco Vico (SDIC AMFM GIS Italia)
  • Gian Paolo Artioli (Regione Emilia Romagna)
  • Domenico Longhi (Centro Interregionale)

Interventi Prima Sessione : Lo Stato dell’Arte: una lettura comparata di alcune esperienze italiane in atto, in rapporto alle norme internazionali ed europee adottate

Interventi Seconda sessione :  Lo Stato dell’Arte: soluzioni tecnologiche adottate e possibili