2016 – Workshop italiano “GI-N2K” nell’ambito della Conferenza annuale AMFM GIS Italia

Istruzione e formazione professionale nel settore dell’informazione geografica

Nuove opportunità da una prospettiva europea

10 Giugno, 2016

Università degli Studi di Salerno – ex Facoltà di Scienze – Edificio F3 Aula P1 Livello -1

AMFM GIS Italia e l’Università di Salerno organizzano un workshop in cui verrà presentato il nuovo Body of Knowledge dell’Informazione Geografica (GI BoK). L’obiettivo del Workshop è sperimentare e validare la versione aggiornata del GIS&T Body of Knowledge e gli strumenti realizzati nell’ambito del Progetto Europeo Geographic Information: Need to Know (GI-N2K), finanziato dall’ EU Erasmus Lifelong Learning Program.

La versione aggiornata del BoK si presenta come un laboratorio virtuale, una e-platform dinamica con un approccio di tipo wiki ed include strumenti per usarne ed esplorarne il contenuto, definire curricula, delineare profili professionali, corsi e opportunità di formazione.

Il Workshop è aperto a tutti ed è gratuito. Esso è rivolto a chiunque sia interessato all’informazione geografica, studenti, ricercatori, insegnanti di scuole superiori e docenti universitari, professionisti dell’industria, amministrazioni pubbliche e organizzazioni. I partecipanti saranno invitati a sperimentare il BoK in risposta a loro specifiche esigenze di istruzione e competenze, di domanda e di offerta nel campo della formazione geospaziale.

Il programma prevede due sessioni. La prima illustrerà i risultati del progetto GI-N2K. Saranno introdotti gli aspetti didattici ed i contenuti di base, e saranno discusse le strategie di progettazione indirizzate dalla tecnologia. Successivamente, verrà presentato il sistema VirLaBoK (Virtual Laboratory for the Book of Knowledge) e le sue componenti principali. La seconda sessione sarà dedicata all’analisi di un caso di studio reale presentato da una associazione professionale. Il test servirà a mostrare come i potenziali utilizzatori finali sia dal lato della domanda che dell’offerta possono collaborare nella definizione di percorsi di apprendimento atti a colmare la distanza che esiste tra le competenze richieste e l’offerta formativa.

Il Workshop italiano GI N2K Workshop fa parte di una serie di otto eventi organizzati nel 2016 volti a presentare e validare la versione aggiornata del GIS&T Body of Knowledge e degli strumenti realizzati per il progetto GI-N2K. Gli eventi hanno luogo attraverso l’Europa e molti di essi si svolgono congiuntamente ad altri eventi nazionali ed internazionali.

Comitato Scientifico
Berardi Laura
Bosco Emilio
De Roberto Paola
Farruggia Sergio
Grimaldi Michele
Murgante Beniamino
Salvemini Mauro
Sebillo Monica
Tortora Genoveffa
Vitiello Giuliana

Svolgimento Workshop e interventi

9.30 – 10.00 – Registrazione partecipanti – Inizio lavori e Indirizzi di saluto

  • Filomena Ferrucci, (Presidente del Consiglio di Area Didattica di Informatica, Università di Salerno)
  • Mauro Salvemini, (Presidente AMFM GIS Italia)
  • Progetti, formazione e GI-N2K Milva Carbonaro (GISIG Project manager)

10.30 – Sessione: Competenze digitali per lo sviluppo territorialemoderatore Maurizio Tucci

11.30 – 12.00 Coffee break

12.30 – 13.30 – Pausa Pranzo

14.30 – Casi di studio – Laboratori

Con il supporto di:

2016 – Workshop “Interoperabilità e armonizzazione dei Dati Geo-Spaziali, semplificazione e trasparenza delle procedure per il Governo del Territorio”

Interoperabilità e armonizzazione dei Dati Geo-Spaziali, semplificazione e trasparenza delle procedure per il Governo del Territorio

24 maggio 2016

DiARC — Dipartimento di Architettura dell’Università Federico II Aula Andriello – Via Toledo, 402 NAPOLI

 


Con il patrocinio:

Con il patrocinio di
Con il patrocinio di

Ad un notevole impegno sostenuto da parte delle Regioni del Mezzogiorno d’Italia, in termini di risorse economiche investite, soprattutto Fondi Europei, con l’obiettivo precipuo di dotarsi di tecnologie e di Infrastrutture di Dati Territoriali Regionali, per concorrere, tra l’altro, alle finalità della direttiva 2007/2/CE INSPIRE, non sempre è corrisposto un tempestivo aggiornamento delle norme che regolano il Governo/Gestione del Territorio che facilitassero un “riuso” intelligente dei dati geografici realizzati.

L’obiettivo, pertanto, della giornata informativa/formativa sarà quello di avviare una discussione costruttiva sulla valorizzazione delle basi dati geografiche disponibili presso gli uffici regionali preposti e riutilizzabili dagli utenti, uffici di piano comu-nale e/o consulenti esterni, per l’elaborazione degli strumenti urbanistici, provinciali e/o comunali, attraverso l’ausilio delle nuove tecnologie e, soprattutto, in ambiente GIS, coerenti anche con la direttiva INSPIRE.

Comitato Scientifico

Franco VICO (AMFM GIS Italia)
Emilio BOSCO (INU Campania AMFM GIS Italia)
Emanuela COPPOLA (INU Campania)
Michele GRIMALDI (INU Campania)

Programma

ore 9.30 – 10.00 – REGISTRAZIONE- Inizio lavori e indirizzi di saluto

Comunicazioni Istituzionali moderatore Maurizio CERINO – (Giornalista de Il Mattino)

  • Fulvio BONAVITACOLA (Vice Presidente Regione Campania – Delega Ambiente ed Urbanistica)
  • Aldo BERLINGUER (Assessore Ambiente, Territorio, Infrastrutture, OO.PP. e Trasporti—Regione Basilicata)
  • Francesco ROSSI (Assessore Pianificazione Territoriale ed Urbanistica Regione Calabria)
  • Anna Maria CURCURUTO (Assessore Pianificazione territoriale – Urbanistica, Assetto del Territorio, Paesaggio, Politiche abitative – Regione Puglia)
  • Domenico TUCCILLO (Sindaco di Afragola – Presidente ANCI Campania)
  • Pio CRISPINO (Presidente Ordine Architetti P.P.C. di Napoli e Provincia)
  • Brigida DE SOMMA (Consigliere Ordine Architetti P.P.C. di Napoli e Provincia)

Sessione scientificamoderatore Emilio BOSCO (INU Campania — AMFM GIS Italia)

13.00 14.00 – Pausa Pranzo

16.30 DIBATTITO

La partecipazione al Workshop è gratuita tuttavia per agevolare l’organizzazione logistica è opportuno compilare la scheda di registrazione.

La partecipazione al Workshop darà luogo all’attribuzione di 6 C.F. professionali da parte dell’Ordine Architetti P.P.C. di Napoli e Provincia. Gli Architetti interessati dovranno iscriversi utilizzando esclusivamente la piattaforma I M@teria

2015 – GISDAY Unisa

Il Dipartimento di Informatica dell’Università di Salerno, insieme ad AMFM GIS Italia e INU Campania, ha aderito all’edizione 2015 del GIS Day organizzando l’evento GISDAY@UNISA in data 18 Novembre.

Una sintesi sull’evento é consultabile al seguente link

2015 – Tavola rotonda sul tema “Strumenti di conoscenza e divulgazione per la Geografia”

Tavola rotonda sul tema “Strumenti di conoscenza e divulgazione per la Geografia”

4 giugno 2015 – Aula Magna, SAPIENZA Università di Roma, Piazza Borghese 9, Roma

L’automobilista medio non ha spesso idea di quali siano le montagne, i fiumi, i paesi con connotazioni turistiche anche importanti, che si trova davanti durante il suo viaggio. L’incontro ha come obiettivo principale quello di ragionare su una coscienza geografica
significativa, che passa giocoforza attraverso una serie di esperienze indotte dalla curiosità.

La Tavola rotonda su “Strumenti di conoscenza e divulgazione per la Geografia”: si è svolta in occasione della iniziativa editoriale “L’Italia 3D vista dalle strade” realizzata dalla società socio di AMFM STUDIO SIT & Location Services S.r.l

Maggiori informazioni sull’evento al seguente link

2015 – AMFM Patrocinio “Myanmar Infrastructure Summit 2015”

Myanmar Infrastructure Summit 2015: il 1 e 2 aprile p.v. si svolge in Myanmar il summit sulle infrastrutture per costruire un paese vivibile e sostenibile. AMFM GIS Italia patrocina l’’evento sulla scorta delle attività già avviate ed invita la comunità italiana a considerare le opportunità derivanti dalla iniziativa, per informazioni sull’evento vedere il seguente link

2015 – Workshop “Come la geoICT può supportare il governo del territorio”

Workshop “Come la geoICT può supportare il governo del territorio”

26 Marzo 2015 – Scandicci (Firenze).

Organizzato da:

Il workshop intende declinare gli input (concetti e tecnologie riguardanti la geoICT) che emergono dal contesto internazionale, e in particolare europeo, rispetto alla realtà normativa, amministrativa e professionale italiana, per trasformare gli adempimenti richiesti (presenti o a breve-medio termine) in opportunità di uso innovativo della geoICT nelle pratiche di governo del territorio.

2015 – Hackathon “Open Data”

Hackathon Open Data

18 febbraio 2015 – Livorno
ore 9:00 – 13:00 – presso i locali dell’ex Circoscrizione 1, via Piero Gobetti, 1
Organizzato da:
con il patrocinio di:

e con la collaborazione di:

Il 18 febbraio 2015, nell’ambito della V edizione dell’International Open Data Day, Il Comune di Livorno, l’ASA e AMFM GIS Italia hanno organizzato a Livorno un Hackaton sugli Opendata.

L’hackathon proposto è un evento rivolto a tutti coloro che sono interessati a conoscere e sperimentare l’utilizzo di dati open (geografici e non) reperibili in rete.

L’obiettivo principale dell’iniziativa è in primo luogo verificare la presenza di dati open reperibili in rete, con particolar riferimento a quelli geografici, georeferenziati o georeferenziabili (ad es. riferiti ad un indirizzo), significativi per contenuti e aggiornamento, facilmente utilizzabili per formato, metadocumentazione ecc.

Un secondo obiettivo è provare ad usare questi dati per, ad es., costruire percorsi di interesse culturale o ambientale, nella città o nel territorio; supportare azioni o progetti (ad es. di ricupero-rivitalizzazione di aree sottoutilizzate o degradate, ecc.)

Un terzo obiettivo è quello di favorire la collaborazione, lo scambio di esperienze tecniche fornendo assistenza per tutta la durata dell’evento ai partecipanti in sala e da remoto



2014 – DIGITAL SUMMIT

DIGITAL GOVERNMENT SUMMIT 2014
AMFM GIS Italia è lieta di patrocinare il Digital Government Summit “Economia Digitale, Smart Government e Stato Innovatore”.    Giunto alla sua terza edizione il Digital Government Summit vedrà confrontarsi economisti, accademici e leader dell’industria ICT Italiani insieme alle autorità di Governo e ad alti rappresentanti della P.A., sui temi più caldi sollevati dalla costante diffusione e il continuo cambiamento delle nuove tecnologie nell’ambito della pubblica amministrazione.

26.11.2014

DIGITAL GOVERNMENT SUMMIT 2014

Promosso da The Innovation Group, Fondazione Astrid e Forum PA

Economia Digitale, Smart Government e Stato Innovatore”

La rapida diffusione delle nuove tecnologie digitali apre enormi opportunità, ma anche scenari di profonda trasformazione e nuove sfide al governo dell’economia.

In questa terza edizione del Digital Government Summit  abbiamo invitato alcuni tra i più autorevoli  Economisti, Accademici e Leader dell’industria ICT Italiani e Internazionali a discutere insieme alle Autorità di Governo e ad alti Rappresentanti della Pubblica Amministrazione i temi più caldi sollevati da questi nuovi scenari:

  • La diffusione delle nuove tecnologie ICT, e in particolare l’estensione di Internet dal mondo dei dati e delle persone  a quello dei processi e degli oggetti, può consentire maggiori incrementi di produttività e il ritorno delle nostre economie ad alti tassi di crescita?
  • Economia digitale , lavoro e occupazione. L’economia digitale distrugge sostanzialmente lavoro o produce un numero proporzionalmente molto superiore di nuovi jobs? E quali politiche di mobilità e di formazione vanno attivate per diffondere le competenze digitali necessarie e per gestire gli impatti sociali di queste grandi trasformazioni?
  • Questo processo dovrebbe essere favorito attraverso politiche di innovazione alimentate da un nuovo ruolo dello “Stato Innovatore”, disposto a investire in aree strategiche con una elevata propensione al rischio o,  è meglio che lo stato riduca il suo intervento e lasciare che l’economia digitale si sviluppi sotto la spinta della “mano invisibile” del mercato?
  • Quale “Politica industriale per l’economia digitale”? Quali investimenti dovremmo affrontare, a livello europeo e su scala nazionale, per garantirci di poter competere in modo sostenibile su scala globale? Attraverso quali forme di partnership pubblico privato?  E come recuperare le risorse necessarie?
  • Dopo anni di discussioni sull’ Agenda digitale, qual è esattamente lo “Stato Del Digitale” nel nostro Paese’? Qual è la visione strategica della PA digitale? Qual è lo stato dei progetti in fase di implementazione, quali esattamente le nuove priorità dell’ Agenzia per il prossimo futuro, quali gli impegni concreti in termini di “execution”?
  • Esploriamo i casi di innovazione digitale più interessanti che si stanno attuando nella Sanità, nell’Istruzione, nelle Pubbliche Amministrazioni locali, le politiche di innovazione che le Regioni stanno sviluppando e i nuovi scenari tecnologici e istituzionali aperti dalla Città metropolitana.

Approfondiremo infine il ruolo che il movimento delle start-up sta giocando nello sviluppo dell’economia digitale in Italia e in Europa.

SPECIAL GUEST

Carl Benedikt Frey, Autore di “The Future of Employment: How susceptible are jobs to computerization?”, Oxford Martin School

2014 – Thinkshop Progetto “i-locate”

Thinkshop progetto i-locate

19 novembre 2014 – Firenze – Palazzo Coppini, Via del Giglio 10

 
AMFM GIS Italia partecipa al thinkshop del progetto i-locate : The development of accurate indoor localization technologies continues to grow and has become a key element for indoor Location Based Services (LBS)“.

La mancanza di piattaforme ICT basate su standard aperti è considerata una delle barriere di mercato più significative per la creazione di nuovi paradigmi di assistenza e cura con interconnessione e interoperatività globali.

La creazione di una piattaforma interoperabile basata su standard industriali aperti che faccia leva sulle tecnologie esistenti per il biosensing, la localizzazione indoor/outdoor e l’automazione domestica è una delle sfide chiave per i prossimi anni.

1 4 5 6 7 8 11